Papa Francesco: No Agli Affaristi nella Chiesa

grandepapa

«Se ti piace arrampicarti vai a Nord e fai l’alpinismo: è più sano! La vanità, la sete di potere e di soldi sono tre atteggiamenti sbagliati per il fedele»

Con questa ironia il Papa ha parlato di un argomento molto serio. Il problema della corruzione all’interno del Vaticano.

Già molti anni or sono, il grande Papa Paolo VI aveva parlato del terribile fumo di satana che era entrato all’interno delle mura vaticane…e la situazione, ai giorni nostri, purtroppo non è cambiata.

«Nella Chiesa ci sono persone che seguono Gesù per vanità, sete di potere o soldi: il Signore ci dia la grazia di seguirlo solo per amore» Così ha detto Papa Francesco ed ha continuato affermando che questi 3 elementi sono estremamente dannosi:

il servizio del sacerdote e degli uomini di Chiesa deve essere gratuito e per aiutare gli altri.

«Quelli che seguono Gesù per i soldi, con i soldi, cercando di approfittare economicamente della parrocchia, della diocesi, della comunità cristiana, dell’ospedale, del collegio». «Pensiamo – ha quindi esortato il Papa – alla prima comunità cristiana, che ha avuto questa tentazione: Simone, Anania e Saffira…

Questa tentazione c’è stata dall’inizio, e abbiamo conosciuto tanti buoni cattolici, buoni cristiani, amici, benefattori della Chiesa, anche con onorificenze varie… tanti! Che poi si è scoperto che hanno fatto negozi un po’ bui: erano veri affaristi, e hanno fatto tanti soldi!

Si presentavano come benefattori della Chiesa ma prendevano tanti soldi e non sempre soldi puliti».

«Chiediamo al Signore la grazia – ha infine concluso Bergoglio – che ci dia lo Spirito Santo per andare dietro a Lui con rettitudine di intenzione: soltanto Lui. Senza vanita’, senza voglia di potere e senza voglia dei soldi».

↓ CONDIVIDI CON I TUOI AMICI DI FACEBOOK ↓