Gesù e le fragilità umane

(immagine di wolfking7.deviantart.com)

Cari amici, molto spesso la vita ci insegna che per “farcela” per avere successo, dobbiamo essere belli, perfetti, forti, geniali. Insomma dei veri e propri super-uomini o super-donne.

In realtà non è così. Sebbene sia cosa giusta lavorare ogni giorno per migliorare noi stessi in ogni campo,

l’insegnamento biblico ci mostra chiaramente come la Fede in Dio sia in grado di “trasformarci” e consentirci di fare cose che prima pensavamo impossibili per noi.

Abbiamo visto ad esempio che molti grandi personaggi del passato erano perfino disabili!

Mosè era balbuziente. Può un balbuziente diventare il leader di un popolo? Sembra impossibile. Ed invece così è stato.

Non solo ne è diventato il leader, ma colui il quale ha salvato il popolo ebraico dalla schiavitù ed ha ricevuto i dieci comandamenti da Dio.

Gedeone era un uomo molto pauroso, si credeva debole eppure anche lui, con la forza che gli veniva da Dio, è riuscito in un’impresa incredibile: liberare gli israeliti dalla schiavitù di Madian.

David era solo un bambino, eppure ha sconfitto un gigante.

San Pietro un piccolo pescatore di un paesino sperduto nel mondo…ha conquistato Roma!

Maria Maddalena era considerata la donna più “sporca” del paese, è diventata la donna più pura e la prima persona

al mondo a cui Gesù è apparso da risorto.

Insomma, amici, preghiamo sempre affinché il Signore accresca la nostra Fede. E pian, piano riusciremo sempre a superare i problemi quotidiani della vita.

CONDIVIDI con i tuoi amici di Facebook. Clicca il tasto qui sotto:

 

Il Muro Cristiano in Polonia

Cari amici, in Polonia si sta celebrando quello che è stato definito il “muro Cristiano”.

Milioni di Cristiani pregano e recitano il rosario ai confini della Polonia per proteggerla dall’invasione straniera.

In questo caso per i polacchi, il pericolo principale è l’invasione dei migranti, ma non soltanto…si teme anche una nuova invasione russa.

La realtà, cari amici, è che la Polonia (stato eroico e cristiano) ha subito nel corso degli anni tante brutalità da prate di popoli oppressori. Per più di 40 anni è stata costretta all’ateismo di stato da parte dell’Unione Sovietica. Inoltre, in tempi ancor più antichi, ha lottato contro le invasioni di popoli lontani ed quindi è normale che i polacchi vogliano starsene un po’ “da soli in santa pace”.

C’è chi considera questo atteggiamento una chiusura ingiustificata. Altri invece la percepiscono come un grandissimo esempio di difesa della fede.

Lasciate qui i vostri commenti amici e condividete. Grazie.