LO SPOSO DI MARIA ENTRA NEL MESSALE ROMANO

Con decreto effettuato dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti si dispone ( con le facoltà date dal Pontefice Papa Francesco) che d’ora in poi nelle Preghiere eucaristiche del Messale Romano, dopo la Beata Vergine Maria, si faccia menzione del suo sposo San Giuseppe. Le parole aggiunte saranno “…con San Giuseppe suo sposo”.

Ciò , a dire il vero, era desiderio di molti consacrare una volta di piu’ l’importanza della Famiglia di Nazareth come modello di tutte le famiglie.

San Giuseppe, posto a capo della Famiglia del Signore, seppe adempiere alla sua missione di grazia con “esempio di generosa umiltà”;  il decreto del dicastero vaticano aggiunge inoltre che “si prese amorevole cura della Madre di Dio” e si dedico’ “con gioioso impegno all’educazione di Gesu’ Cristo, diventando  quindi il custode dei piu’ preziosi tesori di Dio Padre”.12 De la Tour - San Giuseppe falegname