Letture oscene a scuola

6come6

Cari amici, nei giorni scorsi è scoppiata una polemica fortissima su un fatto riguardante la scuola italiana.

Da quanto si apprende dai giornali, sembrerebbe che degli insegnanti abbiano letto alcuni brani del libro di Melania Mazzucco “Sei come sei” a scuola e siano stati denunciati per pubblicazioni di spettacoli osceni e corruzione di minorenni. In alcuni passi del volume, infatti, si narra di un rapporto orale tra due omosessuali. Alcuni genitori, sostenuti dall’Associazione Giuristi per la Vita e l’Associazione Pro Vita, hanno sporto denuncia alla Procura di Roma. Nella denuncia «si afferma che gli allievi in questione hanno un’età compresa tra i 14 ed i 16 anni» da qui il reato ipotizzato di corruzione di minore.

E si sottolinea che «la divulgazione di materiale dichiaratamente osceno, non può non urtare la sensibilità dell’uomo medio, specie se si considera che tale divulgazione era diretta ad un pubblico composto da minorenni».

Noi di cristianita.com non possiamo far altro che notare il crescente degrado dei valori della società in cui viviamo.

Il libro della Mazzucco è un libro che è stato pubblicato e pubblicizzato solo ed esclusivamente per ciò di cui tratta e non per le capacità artistiche dell’autrice.

Questo è il grande dramma della cultura odierna. L’artista è schiavo della politica e dell’economia. Non scrive più in base ai propri sentimenti, in base alle proprie riflessioni filosofiche…al contrario, l’artista è costretto ad obbedire alle logiche di mercato o a trasformarsi in un piccolo menestrello di partito.

Se degli insegnanti si mettono ad insegnare-leggere scene omoerotiche esplicite in classe, non dobbiamo certo indignarci quando leggiamo sui giornali i fatti delle prostitute minorenni o delle violenze delle baby gang. Perché a questo sono stati educati i nostri giovani. Questo è stato il drammatico lavaggio di cervello a cui sono stati sottoposti.

Drogati, ubriachi, senza dignità. Questo è l’insegnamento attuale. Forse è il caso di cambiare e alla svelta.

(Ed è inutile utilizzare la scusa ipocrita dell’antiomofobia, perché sarebbe stato esattamente lo stesso ed avremmo detto le stesse cose se si fosse trattato di una scena di sesso orale eterosessuale)

↓ CONDIVIDI CON I TUOI AMICI DI FACEBOOK ↓