La sofferenza di Gesù anche oggi

Cristos

Domani è Domenica delle Palme. La Messa più lunga, dove verrà declamata la Passione di Nostro SIgnore Gesù Cristo.

Egli, nella notte di Giovedì Santo, nell’Orto degli Ulivi, ha preso su di sè tutti i peccati del genere umano.

Si è trattato di un fenomeno mistico. L’immenso dolore che Gesù provò quella notte non fu un dolore materiale, bensì spirituale.

Senza voler utilizzare il suo potere divino, ma solamente con la sua anima e corpo di uomo, Gesù si è sottoposto al più grande attacco

spirituale diabolico mai scatenato. Tutto il Male della storia, dal peccato originale fino all’ultimo giorno dell’universo si è riversato sul Divin Maestro.

Ma grazie al Suo Altissimo Sacrifico, per le Sue Piaghe, Noi siamo stati Guariti e Liberati. Ci ha dato il potere di essere Figli di Dio.

Nella Messa di domani ascolteremo come Gesù è stato martirizzato, picchiato, flagellato, torturato…

la cosa estremamente triste è che questa tortura continua ancora oggi… naturalmente Gesù è Risorto e la battaglia è vinta, ora tocca agli uomini fare la loro parte. In questo video orribile potete vedere come La Chiesa, viene vituperata e sbeffeggiata da un comico di partito.

Si tratta di uno spettacolo disdicevole, che mostra però che vi è un mondo che vuole assolutamente annientare la Chiesa e che lavora, giorno dopo giorno, per plagiare gli animi, ridicolizzandola e infangandola. Come deve reagire un cristiano a tutto questo squallore?

Con la preghiera e con il coraggio della verità. Il Cristiano deve sempre essere fiero della propria religione e spiegare alla gente che questi spettacoli tristi sono lo specchio di un mondo dove non c’è più rispetto di nulla, dove tutto è una burla e quindi dove l’uomo alla fine non verà più rispettato, ne amato.

 



condividiamici