In Francia inizia la cristianofobia?

cristianofobia

In Francia, Dounia Bouzar, antropologa appena nominata membro dell’Osservatorio della laicità dal primo ministro Jean-Marc Ayrault, ha detto:

“La Francia deve rimpiazzare due feste cristiane con lo Yom Kippur e l’Aïd”

Sì avete capito bene, in Francia si vogliono cancellare feste cristiane per aggiungerne di ebraiche e islamiche. In realtà è una scusa, non pensiamo che gliene importi nulla dell’ebraismo e dell’islam, ma è solo un trucco per far tacere i cristiani.

Che il governo socialista di Francois Hollande ce l’abbia con i cristiani non è una novità. Recentemente è stata introdotta nelle scuole la Carta della laicità dal ministro dell’educazione Peillon, il quale vorrebbe instaurare una «religione repubblicana» perché «non si potrà mai costruire un paese libero con la religione cattolica». Hollande inoltre, oltre ad aver annullato una visita a un museo per non dover parlare con un dipinto cristiano alle spalle, l’anno scorso ha fatto ai musulmani gli auguri per il Ramadan, ai cinesi quelli per l’anno lunare ma non ai cristiani per la Pasqua.

Un fenomeno veramente preoccupante!

↓ CONDIVIDI CON I TUOI AMICI DI FACEBOOK ↓