Figli felici dei propri genitori?

Schermata 2014-02-04 alle 18.51.51

Cari amici di Cristianità News,

vi parleremo oggi di un argomento spinoso. La questione delle adozioni gay.

Naturalmente la Chiesa Cattolica è assolutamente contraria, in quanto un bambino ha il diritto di avere un padre ed una madre. Altra cosa è un affidamento tipo orfanotrofio o in casi critici.

Non si tratta di una questione puramente religiosa, bensì di logicità scientifica.

Per il corretto sviluppo psichico un bambino ha bisogno di una figura materna e di una paterna. Non ci sono alternative.

Ma vediamo dove arriva la falsità umana.

E’ notizia di qualche giorno fa che uno studio dell’Università di Melbourne (potete leggerlo qui) ( studio riportato a grandi toni su certi giornali italiani che non vedono l’ora di far approvare le adozioni gay in Italia) dimostrerebbe che i figli di coppie omosessuali sarebbero più felici e più in salute di quelli delle coppie eterosessuali.

In realtà, leggendo lo studio ci si rende conto che i toni non sono così trionfalistici in stile propaganda come riportato sui giornali sopracitati, tuttavia è ovvio che si tratti di un qualcosa di non vero.

La natura ha un senso. Non si può sfuggire a questo. Se due individui omosessuali non possono avere un figlio per via  naturale c’è un perché. Secondo punto, come si può misurare la felicità umana?

E’ evidente che stanno avvenendo manipolazioni mediatiche (in molti casi lautamente retribuite) per stravolgere la realtà in favore delle proprie tesi e convincimenti.

La Famiglia tradizionale resta l’ideale supremo cattolico e non a caso il nostro paese si fonda su di essa.

Questo non significa affatto che gli omosessuali siano cattivi o inferiori, niente affatto! E chi li discrimina non si può definire cristiano. Non dimentichiamoci le parole di Papa Francesco a riguardo.

Tuttavia l’egoismo, che a volte giunge a creare “artificialmente” una vita umana solo per soddisfare i propri desideri, non può essere cristianamente accettabile.
↓ CONDIVIDI CON I TUOI AMICI DI FACEBOOK ↓